• Home
  • Blog
  • News
  • News
  • Boston Culinary Summer per un’estate a tutto gusto!

Boston Culinary Summer per un’estate a tutto gusto!

La capitale del Massachusetts fa ambo: ad agosto 2 appuntamenti imperdibili per celebrare il patrimonio marittimo e la cucina americana. Consapevolezza e promozione le parole chiave | Giorgia Giuliano

Boston Culinary Summer

Chissà se ad agosto a Boston ci sarà tempo per respirare! Per mangiare chiaramente si. A partire dal sesto giorno del mese, saranno ben 2 gli eventi che faranno sedere la gente a tavola tra piatti gustosi e altri due ingredienti fondamentali: consapevolezza e promozione.

Il Boston Seafood Festival è giunto alla sua 5° edizione: un appuntamento imperdibile – soprattutto perché dura solo un giorno- e che ogni anno si svolge a stretto contatto col mare, sullo storico molo Fish Pier. L’iniziativa ha lo scopo di preservare e sostenere l’eredità marittima del Massachusetts senza rinunciare a quello che è il modo migliore per condividere qualcosa: mangiarla. Tante degustazioni, tanti chef che metteranno a disposizione la loro bravura e tante attività a scopo educativo che faranno divertire famiglie e non.
Durerà invece 2 settimane Dine Out Boston (dal 6 all’11 agosto e poi dal 13 al 18). Stavolta però la location non è un molo – a dirla tutta non è neanche una sola: oltre 150 ristoranti –quelli storici e anche quelli “appena nati” - si preparano a conquistare il palato di chi ha già iniziato a fare il conto alla rovescia. Menu a prezzo fisso sia a pranzo che a cena e più di 20 tipologie di cucina che varrebbe la pena provare tutte! C’è posto per fajitas messicane, sapori asiatici, cous cous marocchini, paella, sashimi e - per gli italiani un po’ più mammoni- anche per un bel piatto di spaghetti al pomodoro.

Ma Boston è anche culla di talenti. A dire il vero, è la culla di una delle 100 persone più influenti al mondo, come ha dichiarato il Time. Porprietaria del Menton (che merita 5 stelle secondo la Forbes Travel Guide) e di altri sei ristoranti, Barbara Lynch ha ora intenzione di collaborare ad alcuni progetti con Boston Harbor Cruises e Boston Harbor Now. Chiamatela chef o anche business woman, fatto sta che la Lynch non si ferma. Amante della cucina italiana, lo scorso aprile ha pubblicato la sua biografia Out of Line: A Life of Playing with Fire. E chissà che un domani non decida di aprire un ristorante anche nella sua tanto amata Italia!

Iscriviti alla Newsletter de Il Gastronomade

 
sarai sempre aggiornato in anteprima sulle news dal pianeta world food
e sugli appuntamenti di Chef Kumalé